Sei un animale e hai un problema di salute?

Nessun problema: Croco Doc ti visiterà e ti rimetterà in sesto.
Visto, bimbi? Non bisogna aver paura del dottore!

Guarda l'episodio

Concept

Nel paese di ZooLandia, la vita scorre serena e tranquilla.

Ogni animale si dedica con gioia e profitto alle proprie attività preferite. Certo, ogni giorno accadono piccoli incidenti: Sam l’elefante ha un fastidioso mal di zanne, Dorothy l’antilope si è slogata la zampa proprio alla vigilia della gara di salto, Simon il panda ha mangiato troppo bambù e ora ha il mal di pancia... Per fortuna c’è qualcuno che riesce a riportare la serenità grazie alla sua grande abilità nel curare tutte le malattie e tutte le indisposizioni. E’ Croco Doc, il dottore del paese, sempre formidabile nell’individuare le cause dei malesseri dei pazienti, così come nel trovare i giusti rimedi. E poco importa che il suo assistente, l’ippopotamo Crat, per la sua imperizia e goffaggine ne combini sempre di tutti i colori; perché Croco Doc riuscirà sempre a riportare il sorriso sulle labbra dei suoi pazienti… e la salute nei loro corpi!





La serie

Rivolta ad un pubblico dai 5 ai 10 anni, Croco Doc si propone di introdurre, in modo semplice e divertente, l’esperienza dell’infermità ai bimbi.

Il bambino per natura è infatti portato a vivere il momento della malattia e dell’ “andare dal dottore” come un trauma: un’esperienza ignota, spiacevole, potenzialmente dolorosa e quindi da vivere negativamente, con sofferenza e timore. Croco Doc contribuisce a presentargli l’ambiente dell’ambulatorio come un luogo positivo dove i problemi vengono risolti e curati, e il dottore come un punto di riferimento di sostegno e supporto, centrale nella propria crescita: una figura di cui non si può fare a meno, pronta ad aiutare in caso di bisogno. Nata dall’intuizione di una madre che è anche dottoressa, Croco Doc tratta i problemi e le malattie tipiche dell’infanzia con un taglio divertente ma anche scientifico: i testi e le storie sono concepiti e riveduti da veri medici e pediatri, in modo che, seppur con un linguaggio adatto alla giovane età a cui si rivolge il prodotto, vengano passati i concetti corretti.






Ogni episodio di Croco Doc viene pensato con queste finalità:

Raccontare l'ambiente

Presentare positivamente ai bimbi l’ambiente dell’ambulatorio e dell’ospedale in modo positivo;

Prendersi cura dell'igiene

- Fornire elementari nozioni e consigli di igiene e cura di sé;

Rassicurare sulle malattie

Spiegare ai bambini con semplicità i tratti salienti delle malattie che possono contrarre, rassicurandoli sul fatto che siano tutte curabili se trattate nel modo adeguato;.

Istruire

Fornire elementari nozioni su igiene e medicina preventiva;

La struttura

La serie segue un canovaccio standard, pur con sostanziali differenze da episodio a episodio. All’inizio dell’episodio, un abitante di ZooLandia segue la routine della vita di tutti i giorni, ma qualcosa non va per il verso giusto: un problema fisico, una malattia, un incidente ne turbano il normale svolgimento. Ad esempio, mamma Maiala chiama tutti i suoi bambini a tavola, ma il piccolo Timmy non vuole mangiare. Cosa gli succede? Oppure, il canguro Arturo sta per disputare l’attesa finale del campionato di salto in lungo, quando, mentre si allena, soffre di un dolore a una zampa. In tutti questi casi gli abitanti di Zoolandia sanno che c’è solo una cosa da fare: recarsi nell’ambulatorio di Croco Doc, o chiamare Croco Doc nel caso sia impossibilitato ad andare di persona. Croco Doc visita il paziente e si fa spiegare i sintomi, proprio come nelle “normali” visite mediche. Dopo essersi consultato con il suo assistente, il poco diligente ippopotamo Crat, fornisce la sua diagnosi e spiega come debellare il problema che affligge il paziente, come farebbe un “vero” dottore. Al termine dell’episodio il paziente si è rimesso e, grazie a Croco Doc, può godere della sua salute pienamente ristabilita: le complicazioni si sono sistemate e ora è tempo di tornare alla vita di tutti i giorni!

La “ricetta” della serie: scienza, umorismo e semplicità
Croco Doc è una serie che si propone di rappresentare l’esperienza della malattia su basi scientifiche e veritiere, ma che lo fa in modo semplice e divertente, adatto al pubblico dei più piccoli. Le chiavi della serie sono le seguenti:


EDUCATION:

È una serie “scientifica”, sebbene non si pretenda il realismo assoluto (a partire dai suoi protagonisti: animali antropomorfi) e nasce con lo scopo di divulgare informazioni vere ed approvate da un organo ufficiale di medicina, con cui siamo in contatto.

HUMOR:

Indispensabile per catturare l’attenzione dei piccoli. L’elemento comico della serie sarà rappresentato dall’assistente di Croco Doc, l’ippopotamo Crat, che si dimostrerà sempre disastroso nei compiti a cui sarà chiamato, oltre che pessimo conoscitore del mondo della medicina. Per fortuna, Croco Doc rimedierà sempre alle sue carenze!

SEMPLICITÀ:

Occorre parlare in un linguaggio adatto ai più piccoli. Per questo tutti i personaggi, e in particolare Croco Doc, si spiegheranno sempre in modo da essere capiti da tutti. Non solo, ma nelle parti didattiche si farà largo uso di espedienti visuali per rendere i concetti davvero alla portata di chiunque.

I personaggi

CROCO
DOC

HIPPO
CRAT

L’ELEFANTE GAFE

GLI ALTRI ANIMALI

E’ l’indiscussa star della serie. Un coccodrillo, ma soprattutto un dottore preparatissimo e in grado di trovare, ad ogni problema, la giusta soluzione. Non è un “doctor House” perché ha a che fare con casi normalissimi e, soprattutto, è sempre amabile e rispettoso del paziente; ma in comune con il famoso dottore dei telefilm ha un’innata capacità a centrare subito il problema e a diagnosticare correttamente la soluzione. Rappresenta il tipico dottore generico, per cui, sia in sede di analisi che di diagnosi, farà esattamente le cose che un “vero” dottore farebbe: non si scosterà quindi mai dalle prassi normalmente adottate in medicina, in modo da tranquillizzare il bimbo che lo abbia visto all’opera nell’ipotetico caso in cui anche a lui tocchi andare da un dottore “vero”. Ha una formazione molto vasta ed è preparato un po’ su tutte le materie, dall’ortopedia all’odontotecnica; d’altra parte, a Zoolandia è l’unico dottore, e gli incidenti nella sua città non sono certo rari, per cui deve essere davvero pronto a tutto! Croco Doc è quindi un dottore “all star”, che durante la serie dimostrerà il suo grande bagaglio di conoscenza non solo nella medicina generica, ma anche in un gran ventaglio di specialità. Sempre gentile e disponibile, non ha né segni né vizi particolari, se non una più che comprensibile tendenza a lavarsi sempre le mani e a rispettare l’igiene in modo maniacale! Croco Doc normalmente riceve i pazienti nel suo fornitissimo ambulatorio, ma in vari casi sarà chiamato a casa del malato o sulla scena dell’infortunio; in altri casi, lo vedremo casualmente presente al momento dell’incidente, sempre prontissimo ad intervenire.
Mentre Croco Doc è preparatissimo su tutto e raramente sbaglia diagnosi e relativo trattamento, il suo assistente Crat è tutto l’opposto: un vero disastro! L’ippopotamo Crat infatti ha tutti i difetti che può avere un assistente: poco preparato, un po’ goffo e persino portato ad addormentarsi nei momenti più sbagliati! Non c’è quindi da stupirsi se Croco Doc lo interroga frequentemente e gli affibbia tutti i compiti più umili, come quello di chiamare i pazienti nello studio o quello di portare medicine o altri strumenti (cosa su cui, peraltro, spesso inciamperà con comici risultati). Ci si può chiedere cosa ci faccia un elemento così poco professionale di fianco a Croco Doc; ma si sa, a Zoolandia c’è carenza di dottori, e poi con quel nome Hyppo Crat sembrava proprio un predestinato della medicina. E non è detto che, tra una spiegazione e l’altra di Croco Doc, alla fine anche Crat non diventi un fenomeno, anche se al momento ha molta strada da fare!
Non è un vero e proprio protagonista della serie, ma sarà presente in tutte le puntate o quasi, confinato nella sala d’aspetto: a volte con una zanna fasciata, a volte con un piede dolorante, a volte col mal di testa, a volte con qualche altra malattia poco probabile che ne altera il colorito della pelle, il suo ruolo è quello di essere eternamente infortunato nella sala d’aspetto di Croco Doc, aspettando il suo turno, che verosimilmente sarà sempre dopo quello del protagonista della puntata. Solo molto sfortunato o anche un po’ ipocondriaco? Non lo sapremo mai, anche se sicuramente sarà una presenza costante e, alla lunga, anche un po’ comica!
Una delle curiosità della serie è che ogni episodio ha un protagonista diverso: l’animale che dovrà ricorrere alle cure di Croco Doc sarà ogni volta appartenente a una razza diversa (anche se normalmente avremo a che fare con mammiferi, per la loro maggiore somiglianza con l’uomo). Sarà l’occasione per conoscere gli abitanti di Zoolandia, un vero e proprio “zoo” alla Richard Scarry in cui ogni animale, a turno, avrà a che fare con un incidente, un malessere o una malattia. Generalmente i pazienti di Croco Doc saranno bambini e verranno accompagnati dai genitori e/o dagli amici. Ma niente paura, Croco Doc riuscirà sempre ad avere la meglio su qualsiasi inconveniente, permettendo ai suoi concittadini di dormire sonni tranquillissimi!

Contenuti demo

La grafica si concentrerà sull'ottenimento di un prodotto graficamente coerente e incentrato sui bambini.
Episodio 1- Varicella
Qui il contenuto dimostrativo del quiz
Qui l’infografica dell’episodio 1
Qui una prova di immagine "Stampa e colora"

Vuoi metterti in contatto con il tuo dottore preferito?

Invia una mail, compila il modulo, visita i nostri social network. Croco Doc ti risponderà appena possibile!

(made with love in) Barcelona

In conformità con la Dichiarazione di Privacy fornita ai sensi dell'art. 13 Il Regolamento europeo 679/2016, definito come "Codice dei dati personali", ti informiamo che il trattamento dei tuoi dati personali sarà finalizzato a soddisfare le tue specifiche richieste inviate in questa e-mail. Accetto i termini di utilizzo del servizio e dichiaro di aver letto le informazioni sul trattamento dei miei dati personali.